« Corsi di inglese on-line | Indice | Callan School »

Come trovare una famiglia alla pari?

oliver_twist_contenu_home.jpgAbbiamo deciso di provare l’esperienza Au-Pair. Ma come possiamo metterci in contatto con una famiglia disposta ad ospitarci?



Vi sono due possibili soluzioni per ovviare a questo problema:

 

  • Possiamo consultare gli annunci che appaiono periodicamente sui giornali italiani che si occupano del settore, o possiamo consultare pubblicazioni straniere europee, sia cartacee che telematiche.
  • Possiamo rivolgerci ad un’agenzia specializzata che funga da intermediario.


 

gioco.jpg

Entrambe le possibili scelte però offrono dei vantaggi e presentano svantaggi. Nel primo caso, se decidiamo di partire da soli senza rivolgerci ad alcuna agenzia, andiamo incontro a possibili spiacevoli situazioni, come ad esempio essere sbattuti fuori di casa dal padrone in seguito ad un litigio, rimanendo senza alcun punto di riferimento in un paese straniero. Situazioni del genere possono aver luogo in base al fatto che non sempre ambo le parti hanno firmato un contratto vincolante che tuteli la ragazza alla pari stabilendone i diritti ed i doveri.

Se scegliamo invece di rivolgerci ad un’agenzia specializzata, non corriamo certo rischi del genere perché le famiglie ospitanti sono sottoposte a controlli e sono sempre vincolate da un contratto. In più, qualora l’esperienza sia molto diversa da come l’avevamo immaginata, avremo sempre un punto di riferimento al quale rivolgerci per ricevere assistenza. Ed allora quale svantaggio può presentarsi se decidiamo di rivolgerci ad un’agenzia? Certamente il costo dei servizi. Qualsiasi agenzia chiede sempre una commissione per il servizio offerto che può variare da 150 a 250 Euro. L’agenzia però fa da garante circa la serietà della famiglia ospitante ed offre in più una serie di facilitazioni di diverso tipo.

 

In Italia le organizzazioni che operano nel settore sono molte e di natura diversa: si va dalle associazioni culturali ai tour operator.

Aggiorneremo la sezione Au-Pair pubblicando alcuni utili link per chi fosse interessato a questo tipo di esperienza.

Raccomanderemo sempre però che la cosa migliore da fare è sempre quella di contattare le famiglie ospitanti di persona per chiedere maggiori chiarimenti.



TrackBack

URL del TrackBack per questo articolo:
http://www.LavoroLondra.it/cgi-bin/info/mt-tb.cgi/71

Commenti (6)

Serena:

come posso contattare una famiglia londinese per il lavoro di ragazza alla pari?

alessandro:

ciao sono Alessandro Luparello.Sono un ragazzo italiano di Palermo studente nella facoltà di scienze giuridiche ma quest'anno non ho frequentato per motivi di famiglia.Approfittantdo del tempo sarei lieto di un vostro riscontro per quanto riguarda lavorare a Londra come au-pair insieme alla mia ragazza.Siamo due ragazzi perbene abbiamo il senzo civico del dovere ci piacciono molto i bambini in quanto in un futuro ne vorremmo avere e nello stesso tempo vorremmo fare questa esperienza in inghilterra per perfezionare la lingua stessa.Cordiali saluti Alessandro Luparello & Alessandra pelikanova

ale:

voglio andare x il mese di agosto a londra, come posso contattare una famiglia londinese per il lavoro alla pari o qual'è l'iter da seguire.ale

ANNA:

a quale agenzia posso rivolgermi per farsi ke possa soggiornare in una famiglia inglese???aspetto una vostra risposta,,,gfrazie

ho 25 anni e vorrei tanto trovare una famiglia londinese per fare la ragazza alla pari ma non so come fare!! dove mi posso informare??

rossella:

Ciao sono Rossella di Bologna (Italia), vorrei fare un'esperienza alla pari a Londra.
Potreste indicarmi i nominativi delle agenzie o associazioni culturali che mettono in contatto, dietro corrispettivo, con le famiglie ospitanti?
Grazie Rossella

Scrivi un commento

(Se non hai mai lasciato un commento prima di ora potresti dover essere autorizzato dal proprietario del sito. Prima di allora il tuo commento non apparirà sul sito.